Riciclo dei rifiuti: perché è necessario farlo

riciclo rifiuti

Il riciclo dei rifiuti, per l’ambiente che ci circonda, è davvero diventato un qualcosa di prioritario. Oltretutto, gli ambientalisti esortano continuamente tutti, per una sensibilizzazione maggiore, verso un senso di responsabilità del riciclo. Indipendentemente dall’importanza, il riciclaggio dei rifiuti in Italia non è praticato quanto dovrebbe. La prova di ciò sta nel fatto che una grande quantità di rifiuti, che altrimenti potrebbero essere riciclati, finisce ancora nelle discariche del nostro territorio.

Anche se non tutti i rifiuti possono essere riciclati, tralasciando la questione che la maggior parte di essi viene inevitabilmente portato in discarica, il nocciolo della questione è che la maggior parte delle persone – per pura pigrizia – continua a mischiare rifiuti riciclabili con i loro rifiuti non riciclabili. Tutto ciò, purtroppo, non è soltanto un caso isolato. Infatti, il risultato è che i rifiuti riciclabili finiscono per degradarsi insieme ad altri rifiuti.

Oggi, desideriamo offrirti l’occasione di focalizzare i tuoi pensieri sull’importanza del riciclaggio. Continua a leggere, questo nostro articolo, per capire qual è lo stato attuale del riciclaggio in Italia e perché devi considerare tale attività come un qualcosa di necessario. Si spera che questo articolo ti renda più consapevole dell’importanza del riciclaggio dei rifiuti e quanto lo sia, affidare questa attività a una azienda smaltimento rifiuti seria, per ridurre la quantità di rifiuti riciclabili che finiscono nelle discariche.

Statistiche attuali sul riciclo dei rifiuti in Italia

Gli italiani sono sempre più attenti al riciclaggio. Secondo l’Istat, le attività di riciclaggio delle famiglie italiane sono aumentate di 3 punti percentuali dal 2017 al 2018. Infatti, nel 2018 l’87,1% delle famiglie effettua con regolarità la raccolta differenziata della plastica (39,7% nel 1998), il 71,3% dell’alluminio (27,8%), l’86,6% della carta (46,9%) e l’85,9% del vetro (52,6%).

Queste cifre sono decisamente encomiabili e possono essere attribuite all’introduzione e all’uso continuo dei cassonetti per la raccolta differenziata del marciapiede comunale della stragrande maggioranza del territorio italiano. In effetti, il riciclaggio sul marciapiede è stata una soluzione di successo per il riciclaggio dei rifiuti in Italia.

Inoltre, sebbene queste statistiche siano ottime, non indicano quanti rifiuti vengono riciclati. Secondo il nostro modesto parere, dobbiamo assicurarci che una quantità significativa di rifiuti domestici venga inviata ai depositi di riciclaggio anziché alle discariche. Ancora una volta, questo ci porta a pensare sull’importanza del riciclaggio. Quindi, capiamo il motivo per cui devi prendere sul serio il riciclaggio.

Il riciclaggio riduce l’impatto dei rifiuti sull’ambiente

Il riciclaggio riduce drasticamente l’impatto dei rifiuti sull’ambiente. Questo è abbastanza semplice da capire: più ricicliamo, meno rifiuti raggiungono una discarica. Ciò non solo consente di risparmiare spazio prezioso nelle discariche, ma garantisce anche la generazione di meno emissioni.

Quando i rifiuti (organici) riciclabili raggiungono una discarica, si decompongono in assenza di ossigeno. Questo processo produce gas a effetto serra inclusi metano e anidride carbonica. Questi gas serra sono responsabili del riscaldamento globale. Pertanto, è necessario fare del proprio meglio per garantire che i rifiuti organici non raggiungano mai una discarica. Quindi, la prossima volta che smaltisci i rifiuti domestici, separa il cibo, la carta, il legname e i ritagli del giardino dai rifiuti non riciclabili.

Il riciclo dei rifiuti conserva risorse preziose

Un altro vantaggio del riciclaggio è che conserva risorse preziose. Quando i rifiuti si riciclano si conservano preziose risorse naturali come acqua, carbone e petrolio. Queste risorse sarebbero altrimenti utilizzate nella produzione di nuovi materiali. Inviando i tuoi rifiuti al riciclaggio, puoi aiutare a conservare questi materiali vergini e le risorse naturali in modo che possano essere utilizzati dove devono essere realmente utilizzati.

Il riciclaggio fa risparmiare energia

Un altro vantaggio del riciclaggio è che consente di risparmiare energia, che altrimenti verrebbe utilizzata nella produzione di nuovi prodotti. La produzione di qualsiasi nuovo prodotto richiede energia per l’estrazione e la raffinazione, la lavorazione e il trasporto delle materie prime.

Il riciclo dei rifiuti per creare un nuovo prodotto utilizza molta meno energia di quella richiesta quando si utilizzano materie prime. Ad esempio, il riciclaggio dell’alluminio consente di risparmiare oltre il 95% dell’energia necessaria per produrre alluminio a partire da materie prime.

Produrre nuova energia può essere difficile, ma tutti possiamo svolgere un ruolo risparmiando energia. E il riciclaggio dei rifiuti consente di risparmiare energia in più modi di quanto possiamo risparmiare con altri mezzi.

Il riciclo dei rifiuti aumenta la durata di una discarica

Mentre abbiamo affermato che i rifiuti riciclabili non dovrebbero finire in discarica, lo sai che aumenta anche l’età di una discarica? Come detto prima, non è possibile impedire a tutti i rifiuti di raggiungere una discarica. Pertanto, è inevitabile che le discariche alla fine si riempiano. Tuttavia, inviando meno rifiuti, possiamo sicuramente prolungare la durata di una discarica. E il modo più semplice per farlo è assicurarsi che i rifiuti riciclabili non finiscano nelle discariche.

Quindi, quando smaltisci i rifiuti, assicurati di separarli prima di gettarli nella pattumiera o portarli fino alla discarica più vicina. Ciò aiuterà a deviare i rifiuti riciclabili dalle discariche ai depositi di riciclaggio.

Il riciclaggio salva la vita degli animali marini

L’inquinamento da plastica è particolarmente diffuso nei mari e negli oceani di tutto il mondo. In effetti, si stima che il 90% di tutti i rifiuti che galleggiano sulla superficie degli oceani sono rifiuti di plastica. Questi rifiuti di plastica sono estremamente dannosi per l’ecosistema.

Ogni anno, oltre 1 milione di uccelli marini e oltre 100.000 animali marini vengono uccisi dall’inquinamento da plastica. Inoltre, tutte le tartarughe marine, una vasta gamma di specie di pesci, il 22% di tutti i crostacei e il 44% delle specie di uccelli marini sono stati trovati con residui di plastica nei loro corpi.

Sebbene non possiamo riciclare tutta la plastica, possiamo fare ancora molto per migliorare questa tremenda situazione. In effetti, riciclando queste plastiche, possiamo garantire che causi meno danni agli animali marini. In questo modo si riduce anche la quantità di plastica che raggiunge le discariche.

Tuttavia, è molto importante conoscere la differenza tra la plastica che può e non può essere riciclata. Se non sei sicuro, ti consigliamo di cercare l’aiuto di un’azienda che offre servizi di riciclo di rifiuti nella tua zona di residenza. Un’azienda seria può aiutarti a determinare quali tipi possono essere riciclati e inoltre, rimuoveremo tutti i tuoi rifiuti per te.

Conclusione

Le famiglie italiane hanno sicuramente dimostrato la responsabilità nel riciclo dei rifiuti. Tuttavia, dobbiamo ancora capire l’importanza del riciclaggio. Questa attività riduce l’impatto dei rifiuti sull’ambiente, conserva risorse preziose, risparmia energia, aumenta la vita delle discariche e salva la vita degli animali marini. Impegnandoci in attività di riciclaggio, possiamo tutti rendere il mondo un posto migliore in cui vivere.