Problemi ambientali nel mondo: bisogna agire ora

problemi ambientali mondo

Per decenni abbiamo dovuto affrontare molti abusi e problemi ambientali nel mondo. Tra questi abusi vi sono l’estrazione mineraria, il disboscamento illegale e la deforestazione, lo smaltimento improprio dei rifiuti da fabbriche e altre infrastrutture e altri complicati problemi ambientali.

Inoltre, nel 2020 – del resto come negli anni precedenti – abbiamo anche avuto enormi incendi boschivi in ​​tutti i continenti, come in Australia e California, che hanno bruciato ettari di foreste e messo in pericolo la vita degli animali selvatici.

Esistono cinque dei maggiori problemi ambientali nel mondo

  • Inquinamento atmosferico e cambiamento climatico.
  • Estinzione delle specie.
  • Degrado del suolo.

Inquinamento atmosferico e cambiamento climatico all’apice dei problemi ambientali nel mondo

Purtroppo, esiste inquinamento atmosferico quando l’atmosfera o l’aria che respiriamo è occupata da livelli di CO2 o anidride carbonica più elevati dell’ossigeno o di qualsiasi altro gas. Questa CO2 proviene principalmente da fabbriche che lavorano a ciclo costante, carbone e combustibili fossili e altre attività industriali che contribuiscono al numero crescente di parti per milione (ppm) che vanno da 280 ppm di 200 anni fa a circa 400 ppm di oggi. Il risultato: sconvolgimento del clima.

Nel 2012, l’Organizzazione mondiale della sanità ha stimato che un decesso su nove è attribuibile a malattie causate da agenti cancerogeni e altri veleni nell’aria inquinata. Soluzione: sostituire i combustibili fossili con energia rinnovabile. Questo vuol dire riuscire a porre rimedio ai processi industriali che sono ormai obsoleti e deleteri per l’intero ecosistema terrestre.

Deforestazione

Oggi, circa il 30 per cento della terra del pianeta è coperto da foreste. Purtroppo, ogni anno vengono distrutti circa 7,3 milioni di ettari di foresta, soprattutto ai tropici. Ora solo il 6 o il 7% delle foreste tropicali copre l’area terrestre dei pianeti, mentre prima era il 15%. La soluzione è disboscare e ripristinare ciò che resta della foresta naturale.

Estinzione delle specie

Sia nella terra che nell’acqua le specie animali continuano ad essere cacciate legalmente e illegalmente. Sulla terraferma, gli animali selvatici vengono cacciati quasi all’estinzione per scopi di carne di boscaglia, avorio o medicinali. In mare, enormi pescherecci hanno spazzato via vaste popolazioni di specie ittiche. La perdita e la distruzione dell’habitat sono anche un fattore che contribuisce all’estinzione di massa. La soluzione è il ripristino degli habitat e richiesta di intervento da parte dei governi per prevenire un’ulteriore strage di specie in via di estinzione.

Degradazione del suolo

Pascolo eccessivo, monocoltura, erosione, sovraesposizione agli inquinanti, conversione dell’uso del suolo e un lungo elenco di modi che causano danni al suolo. Secondo le stime delle Nazioni Unite, quasi 12 milioni di ettari di terreno agricolo all’anno subiscono un grave degrado.

Sovrappopolazione

La popolazione umana continua a crescere rapidamente in tutto il mondo. Da 1,6 miliardi di persone che entrano nel 20° secolo, ora siamo circa 7,5 miliardi. Le stime ci indicano quasi 10 miliardi entro il 2050. La crescita della popolazione globale, combinata con la crescente ricchezza, sta esercitando una pressione sempre maggiore sulle risorse naturali essenziali sia nella terra che nell’acqua. La maggior parte della crescita sta avvenendo nel continente africano e nell’Asia meridionale e orientale. La soluzione è quella di pianificare la crescita delle famiglie con un massimo di 2-3 figli per ogni famiglia. Oltre questo bisogna far accedere all’istruzione soprattutto le ragazze giovani nelle regioni tropicali.

Tra questi cinque principali problemi ambientali nel mondo, ci sono ancora molti problemi minori che dobbiamo affrontare oggi come:

  • Inquinamento dell’acqua.
  • Smaltimento improprio dei rifiuti.
  • Scarso sistema di drenaggio.
  • Estrazione mineraria.
  • Lunga lista di abusi ambientali.

Ad esempio, nelle Filippine, la sua ricca biodiversità è minacciata principalmente dalle attività umane. Deforestazione, pesca illegale e commercio illegale di animali selvatici, sono solo alcuni problemi da affrontare nell’immediato. Nonostante gli abusi ambientali, siamo fortunati ad avere molti gruppi sociali e attivisti ambientali che si battono per la protezione e la conservazione del nostro ambiente.

Abbiamo la famosa Greta Thunberg, un’attivista ambientale svedese di 17 anni che ha ottenuto il riconoscimento internazionale per aver promosso l’idea che l’umanità sta affrontando una crisi esistenziale derivante dal cambiamento climatico. Esorta tutti, in particolare i giovani, a parlare a favore del cambiamento climatico e di altre questioni ambientali. Oggi ha già guadagnato molti sostenitori in tutto il mondo, marciando per salvare il nostro pianeta.

Conclusione per una soluzione dei problemi ambientali nel mondo

La soluzione è agire ora! Anche tu puoi farlo, non devi aderire a nessun gruppo ambientalista per essere riconosciuto con i tuoi sforzi come “ambientalista”. Puoi ancora fare una grande differenza da solo sapendo e facendo ciò che è appropriato per il nostro ambiente. In parole povere, separare la spazzatura da biodegradabile a non biodegradabile, pulire i canali e il sistema di drenaggio, piantare alberi, risparmiare acqua ed elettricità e altre attività ambientali.

Considera anche tu di diventare parte attiva del cambiamento. Infatti, contrastare i problemi ambientali nel mondo, è uno sforzo di oggi che aiuta il futuro della nostra prossima generazione. E insieme ai nostri piccoli modi possiamo fare la differenza. Proteggi nostra madre natura, oggi e per il futuro a venire. Fai qualcosa di buono, nessuno potrebbe vederlo o riconoscerlo, ma le generazioni future lo faranno.

stress invecchiamento Previous post Stress e invecchiamento: due fattori correlati tra loro
virtualizzazione Next post Che cosa è e come funziona la virtualizzazione?